Avo


 

La marca di sigari AVO è presente sul mercato dal 1988 e fu fondata dal musicista e compositore Avo Uvezian. 


Oltre ad essere un ottimo musicista, Avo Uvezian era un appassionato di sigari e la sua passione lo portò a creare una sua personale miscela, che viene prodotta nella Repubblica Dominicana da Hendrik Kelner, produttore anche della famosa Davidoff.


Nel 1955, Davidoff acquistò la marca AVO da Avo Uvezian e ora Avo si occupa della promozione del prodotto. I sigari AVO sono fatti a mano e usano, per il trinciato e la sottofascia (o capote), le migliori foglie di tabacco premium della valle  di Cibao, principale luogo di produzione del tabacco nella Repubblica Dominicana.


 I sigari sono reputati fra i migliori esistenti e hanno vinto molti premi per la loro qualità.

I sigari AVO sono prodotti in varie tipologie, da quelli leggeri, ai medi, a quelli dal sapore forte.


La AVO prende nome da Avo Ubezian,un musicista e compositore nato nel 1926 a Beirut, in Libano. Avo Ubezian era nato in una famiglia di musicisti. Sua madre era una cantante di molto talento e suo padre componeva e dirigeva un'orchestra sinfonica.

Avo si trasferì negli Stati Uniti nel 1947 dove frequentò la prestigiosa Juillard School of Music, nella quale studiò pianoforte e composizione classica. Ma i suoi studi furono di breve durata a causa della guerra di Corea.


Richiamato alle armi, Uvezian fu mandato a Fort Dix in New Jersey dove fu inserito nel reparto di fanteria. Avendo impressionato i suoi ufficiali con il suo talento musicale, fu tolto dal reparto di fanteria e inserito nella banda dell’esercito. Quando arrivò in Corea, suonò al circolo ufficiali. Successivamente tornò a New York dove proseguì la sua carriera militare fino alle 1952 quando fu congedato con onore.


Dopo il congedo, Uvezian lavorò per alcuni anni con suo suocero nel campo del disegno di gioielli. Questo lavoro lo condusse a Puerto Rico dove decise di tornare al suo primo amore, la musica, e di usare il suo talento nel suonare il piano in un resort di nuova apertura a Palmas del Mar. Alla prima audizione gli fu subito proposto un contratto di quattro mesi. Il lavoro gli piacque così tanto che restò lì per 14 anni.


Nel 1983 nacque sua figlia Carin e Avo andò in Svizzera per la cerimonia del battesimo. Dopo la cerimonia andò in un ristorante e alla fine della cena ordinò un paio di sigari cubani, ognuno dei quali gli costò 24 dollari. Scandalizzato dal prezzo esagerato, decise di produrre da sè i propri sigari.


Tornato negli Stati Uniti, Uvezian prenotò immediatamente un viaggio per la Repubblica dominicana, dove rimase due anni alla ricerca di una fabbrica adatta ai suoi bisogni. Nella sua ricerca Avo incontrò per caso Hendrik Kelner, presidente della Tabacos Donimicanos, che accettò di collaborare con lui nella produzione di sigari.


Ricevette anche aiuti e consigli da Michel Roux, un francese noto per aver portato la Absolut Vodka negli Stati Uniti. Lui suggerì ad Avo di fare sigari della migliore qualità possibile e di confezionarli con la maggior cura possibile. Lo aiutò anche a trovare un grafico per creare un logo adatto.


Nel 1988 e i primi sigari AVO furono disponibili sul mercato e spediti a New York, nel negozio di Davidoff. Le vendite andarono bene e, il primo anno, Davidoff vendette circa 120.000 sigari. Il secondo anno le vendite raggiunsero i 250.000 e nell'anno successivo addirittura i 450.000. Davidoff si decise e nel 1995 comprò il marchio AVO, e Uvezian da quel momento si dedicò solo agli aspetti promozionali.


Attualmente il marchio Avo si è sviluppato in una varietà di differenti linee e produce circa 3 milioni di sigari l'anno nella fattoria nella valle di Cibao, nella Repubblica dominicana, terra madre per la coltivazione del tabacco.