La Aroma del Caribe


 


La Aroma del Caribe nasce dall'unione di tabacchi provenienti da differenti regioni, sperimentando diversi blend. Viene distribuita da Ashton, e negli USA prende il nome di “La Aroma de Cuba”.

Il nome nasce da una marca  di sigari cubani prodotta prima dell’avvento di Castro, considerate tra le preferite da Sir Winston Churchill.


La marca ebbe una rinascita commerciale nel 2002 grazie ad Ashton, che affidò la produzione ad Altadis. Nel 2008 Ashton chiede a Pepin Garcia di produrre questi sigari con un nuovo mix di tabacchi. La  produzione viene spostata nella fabbrica “My Father Cigar” sita in Estelì, Nicaragua.


Sebbene Ashton avesse sempre usato il Connecticut per la foglia di Fascia (Wrapper) con la linea Mi Amor Pepìn Garcìa si decide di ricorrere ad  un seme cubano Sun Grown, coltivato in Messico (nella regione di San Andrés, vicino Veracruz). Per la sottofascia (Binder) ed il ripieno (Filler) viene utilizzato tabacco nicaraguense, coltivato direttamente dalla famiglia Garcìa.

Nasce un nuovo sigaro (di forza medio-alta e dagli aromi intensi ed ammalianti). Il mercato dei sigari Premium non è indifferente ai prodotti di alta qualità e i riconoscimenti non tardano ad arrivare. Tra i tanti citiamo il 2° posto  nella classifica, stilata da Cigar Aficionado, dei migliori 25 sigari del 2011, con un punteggio di 95/100.


Diversamente, per la linea base della Aroma del Caribe, Pepìn decide di utilizzare un Connecticut Broad Leaf come wrapper, per deliziare il palato con sentori di zucchero di canna e spezie fresche.


Liberamente tratto da lubinski.it