Trinidad

 

Come è nata la marca di sigari Trinidad rimane un mistero a causa delle molte domande senza risposta che circondano questa marca. Si ritiene che i sigari Trinidad risalgano al 1969 e secondo un ex direttore della fabbrica El Laguito a Cuba, questi sigari venivano realizzati solo per regali a diplomatici stranieri da Fidel Castro.

Tuttavia, in un'intervista con la rivista Cigar Aficionado, nel 1994, Fidel Castro ha affermato che sapeva molto poco di sigari Trinidad e che come doni diplomatici offriva solo sigari Cohiba.

 

Alcuni credono che Fidel Castro stesse cercando di creare un interesse ancora maggiore per questi sigari con lo scopo di fare pubblicità prima dell’uscita al pubblico. Una cosa certa è che prima del 1998, questi sigari erano completamente sconosciuti al mercato globale.

 

I sigari Trinidad sono quindi stati rilasciati nel 1998 e prendono il nome da una delle città più belle di Cuba, La Santisima Trinidad (La Santa Trinità), una vecchia città coloniale sulla costa meridionale di Cuba. Questi sigari furono prodotti nella fabbrica El Laguito, luogo dove vengono prodotti anche i sigari Cohiba. Oggigiorno vengono fabbricati a Pinar del Rio, la città più importante nella zona di Vuelta Abajo. Sono caratterizzati dalla particolare miscela di tabacchi selezionati della regione di Vuelta Abajo.

 

E’ anche presente un brand non-cubano con il nome di Trinidad, prodotto nella Repubblica Dominicana.

 

Inizialmente Trinidad proponeva solo una vitola: il Fundadores. Nel 2003 il vitolario venne ampliato con il Reyes, il Coloniales e il Robusto Extra e venne fatto un restyling della immagine della marca rendendola più moderna e in linea con la straordinaria qualità di questi Habanos.

Più recentemente, nel 2009, è stata proposta una nuova vitola: Robustos T, che completa la gamma Trinidad. 

 

Tutte le vitolas di Trinidad vengono elaborate con la tecnica "Totalmente a Mano, Tripa Larga".